Dipartimento di scienze umanistiche | Sezione Storia contemporanea

Storia contemporanea


Docente: Piero Burzio
Sede: Online -
Giorno: giovedì ore 19:20 - 20:50


Corso online

Descrizione del corso

Storia della Repubblica Italiana. Gli anni ’70.
 
 
DESCRIZIONE
Continua la Storia della Repubblica italiana. Dall’autunno caldo e dall’inizio della strategia della tensione (Piazza Fontana) – quindi il 1969 – attraverso la storia della 6° e della 7° legislatura si giungerà alla fine degli anni ’70, l’affaire Moro, la seconda ondata della contestazione nel ’77, e l’inizio del riflusso all’esordio degli anni ’80. Con uno sguardo sempre attento agli sviluppi della situazione europea e internazionale dello stesso periodo.
Lo spirito del corso non è solo la ricognizione dei fatti più salienti del periodo, gli snodi politici, sociali ed economici degli anni ’70, le criticità emergenti e le problematiche storiche. Più fondamentalmente, si tratta di leggere la nostra storia alla luce di una sua più o meno possibile riattualizzazione, nel tentativo di una presa di coscienza civile che necessariamente parte dalla conoscenza di ciò che siamo stati, nel bene e nel male. E’ quindi un corso di conoscenza, ma anche di autocoscienza storica (sociale, politica, economica e critica) che non mira a celebrare, esaltare o giustificare, ma a comprendere e a riflettere, con i metodi e gli strumenti della moderna ricerca storiografica. 
Durante il corso si farà largo uso di strumenti multimediatici (slides, presentazioni, filmati) e di volta in volta verrà fornita la necessaria bibliografia, sia di carattere generale, sia per quanto attiene a problematiche e temi più specifici.
 
PROGRAMMA
 
1°. La 6° legislatura (1972-76)
Lo spostamento a destra (Andreotti)
Il rilancio del Centro-Sinistra (Rumor)
La crisi del ‘73
Il compromesso storico
I governi Moro
La strategia della tensione
L’extraparlamentarismo (Avanguardia Operaia, Potere Operaio, Lotta Continua)
Il terrorismo
Le Brigate Rosse
 
2°. La 7° legislatura (1976-79)
La solidarietà nazionale (Andreotti)
Le riforme
Autonomia Operaia
Il movimento del ‘77
Ancora il terrorismo
L’affaire Moro
Il dopo-Moro
 
3°. L’inizio dell’8° legislatura (1979-1983)
Le elezioni europee del 1979
Le elezioni regionali del 1980
Il crack del Banco Ambrosiano
Lo IOR
La loggia massonica P2
Noto Servizio o Anello
Michele Sindona
Enrico Cuccia
Le Brigate Rosse dal dopo-Moro alla fine della fase unitaria
 
 
Piero Burzio (Torino, 1964) è professore di Filosofia e Storia al Liceo Scientifico Galileo Ferraris di Torino. Dal 2000 tiene corsi all’Università Popolare di Torino. È autore di diverse pubblicazioni, tra cui Lettura della Fenomenologia dello spirito di Hegel (UTET, 1996), Ferite del Lógos. Pierre Klossowski e la filosofia della religione (L’Arciere, 2001), Filosofia contemporanea (SEI, 2003), La passeggiata del filosofo (SEI, 2004), Il pensiero delle origini (EAM, 2007), Bataille (Rosenberg & Sellier, 2009) e Il paradosso del sacro (Albo Versorio, 2009). Per i tipi di Edizione Angolo Manzoni (EAM) ha inoltre pubblicato tre romanzi, Il flauto d’acqua dolce (2007), Kin dei monti (2008) e Cronache dell’assedio di Videmar (2010). Nell’agosto 2009 ha vinto il “Premio Internazionale Ostana” per la narrativa di mon­tagna, con Kin dei monti. Per la stessa casa editrice dirige la collana di narrativa “La Grande Onda”. È presente sul territorio con diverse iniziative di carattere culturale. Le sue passioni sono la musica e lo sci-alpinismo.
 

Programma completo del Corso

Scarica il file PDF


Testi consigliati



Area studenti

Se sei uno studente iscritto inserisci le tue credenziali per accedere ai contenuti riservati.