| Sezione La mia vita è un romanzo

La mia vita è un romanzo



Docente:Francesca Di Gangi
Sede:Palazzo Campana - Via Carlo Alberto, 10 - Torino
Giorno:martedì ore 19:20 - 20:50

Come partecipare al corso?

Descrizione del corso

Scrivere il memoir

Tema del corso

Nel Memoir la scrittura è la rotaia su cui corre il treno della memoria e di ciò che è stato. Tutto ciò che forma quel qualcosa di unico e straordinario che è la nostra vita – gli incontri, i viaggi, gli amori, i dolori, le soddisfazioni, le difficoltà, i fatti piccoli e grandi – rivive attraverso il filtro del ricordo e delle emozioni e si trasforma in pagina scritta, diventa il materiale con il quale scrivere quello che è il romanzo della propria vita. 

Obiettivi

  • Acquisire dimestichezza col ricordo da trasformare in parola scritta.
  • Esercitarsi nel recupero dei ricordi per poterli trasporre su carta.
  • Imparare le tecniche della scrittura narrativa.
  • Far pratica dell’atto dello scrivere.
  • Produrre il proprio personale Memoir.

Contenuti

Il Memoir e la sua funzione. La narrazione nella storia umana e nella vita di ognuno di noi. La pratica della scrittura e il suo rituale. I principali argomenti della scrittura narrativa, come l’incipit, lo stile, il punto di vista, l’arco di trasformazione del personaggio, la struttura, il tempo della narrazione, etc. Esercizi e suggestioni per recuperare ricordi e per la scrittura del proprio memoir.

Metodologia

Le lezioni saranno suddivise in due parti: teoria della narrazione e pratica della scrittura. Si utilizzeranno i metodi della lezione partecipata e del laboratorio di scrittura.

Materiale necessario

Ogni corsista dovrà avere un quaderno o un taccuino e una penna con i quali gli è piacevole scrivere.

 

 

 


Programma completo del Corso

Scarica il file PDF


Testi consigliati


Comunicazioni e materiale del Corso

Al momento non sono presenti dispense per questo corso

Link esterni al sito

www.scritturariparativa.it



Nota: tutto il materiale didattico (dispense, filmati, link esterni) è stato redatto e messo a disposizione dai singoli docenti.