| Sezione Imparare ad imparare

Imparare ad imparare


Docente: Massimo Arattano e Albertina Gatti
Sede:Palazzo Campana - Via Carlo Alberto, 10 - Torino
Giorno:lunedì ore 21:00 - 22.30

Come partecipare al corso?

Descrizione del corso

Come migliorare la propria intelligenza studiando in modo efficace

È possibile incrementare e potenziare le capacità di apprendimento ed assimilazione dei dati in giovani e adulti? Alcune recenti ricerche sperimentali, condotte dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) nell’ambito di un progetto finalizzato alla preservazione della qualità dell’informazione scientifica, hanno dimostrato che è possibile farlo, offrendo così a chiunque lo desideri l’opportunità di migliorare il proprio modo di apprendere ed esprimersi.

            È quanto tratteremo nel corso, concentrandoci in particolare sui seguenti obbiettivi:

  • Illustrazione di alcuni degli ingredienti fondamentali nell’apprendimento di nuovi vocaboli e nuovi concetti.
  • Descrizione degli effetti prodotti dalla mancanza di tali ingredienti quando si insegna o si studia.
  • Come sconfiggere la paura delle parole che può affliggere lo studente.
  • Indicazione di una fase che risulta sovente mancante nell’apprendimento: saper esprimere a parole proprie ed in modo fluente concetti noti, prima di assimilare concetti nuovi.
  • Descrizione di alcuni dei principali processi metacognitivi, individuandoli in sé stessi per poterli osservare negli altri.
  • Illustrazione di cosa può impedire una piena comprensione concettuale di un testo o un discorso.
  • Differenziazione tra una lettura con completa comprensione, il cui esito è la capacità di possedere e quindi ricordare un concetto, ed una lettura con comprensione meccanica e superficiale che non conduce ad una completa comprensione concettuale.
  • Descrizione del raggiungimento del punto ottimale durante l’apprendimento.
  • Descrizione dell’effetto del superamento del punto ottimale durante l’apprendimento.
  • Descrizione degli elementi rivelatori dell’avvenuta comprensione.
  • Descrizione degli elementi rivelatori della mancata comprensione.
  • Esecuzione di esercizi per accendere l’interesse negli allievi.
  • Descrizione degli effetti dovuti alla mancanza di precisione nella conoscenza delle parole.
  • Riconoscimento ed individuazione delle iperonimie e loro utilità nei processi metacognitivi.
  • Esemplificazione dell’utilità del creare nuove metafore per facilitare la comprensione di nuovi concetti.
  • Descrizione dell’utilizzo della bussola di De Mauro nell’approcciare nuove materie.

 

E sul conseguimento delle corrispondenti competenze:

  • Capacità di riconoscere l’assenza di uno o più degli ingredienti fondamentali nell’apprendimento di nuovi vocaboli e nuovi concetti e di introdurli.
  • Capacità di riconoscere in un’allieva il bisogno di saper esprimere a parole proprie ed in modo fluente concetti noti prima di assimilare nuovi concetti tramite parole.
  • Capacità di osservare in sé e negli altri i principali processi metacognitivi durante l’apprendimento.
  • Capacità di riconoscere e risolvere ciò che impedisce la comprensione concettuale di un testo o un discorso
  • Capacità di riconoscere una lettura meccanica e superficiale rispetto ad una lettura efficace e consapevole
  • Capacità di riconoscere il raggiungimento e l’eventuale superamento del punto ottimale durante un qualunque esercizio di apprendimento.
  • Capacità di distinguere tra avvenuta comprensione e mancata comprensione in sé stessi e nei propri allievi.
  • Consapevolezza dell’importanza della precisione nella conoscenza delle parole.
  • Capacità di individuare rapidamente le iperonimie.
  • Competenza nel creare nuove metafore per facilitare la comprensione di nuovi concetti.
  • Conoscenza dell’utilizzo della bussola di De Mauro nell’approcciare nuove materie.

 


Programma completo del Corso

Scarica il file PDF


Testi consigliati


Comunicazioni e materiale del Corso

Al momento non sono presenti dispense per questo corso

Link esterni al sito

Collegamento a risorse esterne al sito



Nota: tutto il materiale didattico (dispense, filmati, link esterni) è stato redatto e messo a disposizione dai singoli docenti.